Collana Fernandel

Massimiliano Griner, Nel baco del calo del malo


Nel baco del calo del malo
Pagine: 152
Isbn: 9788887433067
Collana: Fernandel
Data di pubblicazione: marzo 1999



Un romanzo di formazione, la storia di un’infanzia, un’ado­lescenza e una gioventù che inizia nei primi anni Settanta. Uno spaccato dell’Italia vista attraverso la vita “piccola piccola” di un personaggio e della sua famiglia. Una vicenda individuale che si fa però racconto collettivo di tutti i "trentenni degli anni Novanta". Il padre convinto che l’appartamento accanto sia un covo di rapitori, la madre rinchiusa in cucina, l’odore di minestra che permea tutti gli interni (“girati” in una periferia qualsiasi di Milano) e il tentativo, forse inutile, dei figli di andarsene, di prendere le distanze da tutto ciò. Un viaggio senza pietà nella vita di una famiglia poco più che proletaria nell’Italia del dopo boom economico. Un linguaggio ricco e articolato, ironico e mai autocommiserativo, che descrive senza alcuna compiacenza i fallimenti e le contraddizioni del protagonista e che riesce a dare alle vicende e ai personaggi uno spessore “storico” e una credibilità completa.

Foto di copertina di Marta Angelini

Massimiliano Griner

Massimiliano Griner (qui in una foto risalente all'epoca del Baco del calo del malo) è nato a Milano nel 1970 dove vive e lavora. Dopo aver esordito su diverse riviste e aver pubblicato questo suo primo romanzo, ha lavorato ad approfondimenti della storia del fascismo, pubblicando saggi come La banda Koch (Bollati Boringhieri, 2000), Nell'ingranaggio. La scomparsa di Mauro De Mauro (Vallecchi, 2003), La pupilla del Duce. La legione autonoma mobile Ettore Muti (Bollati Boringhieri, 2004), I ragazzi del '36. L'avventura dei fascisti italiani nella guerra civile spagnola (Rizzoli, 2006).