Collana Illustorie

FactorY (libro terzo), scritto da Gianluca Morozzi e disegnato da Michele Petrucci


Factory
Pagine: 160
Isbn: 9788895865102
Collana: Illustorie
Data di pubblicazione: febbraio 2010



«Frank, c'è stato un casino al laboratorio!»

In questo terzo volume di FactorY cominciano a svelarsi alcuni dei misteri che ruotano intorno alla fabbrica e ai suoi prigionieri. Martin e la Sposa ritornano dal limbo bianco in cui hanno galleggiato a lungo e trovano il cuoco Gregor prigioniero dell’agghiacciante famiglia di freak che vive nelle cantine. Il musicista Dorian e la piccola Caren sono in fuga attraverso umidi tunnel sotterranei, inseguiti da Dietrich, l’Uomo Cane. E il Dottore, rimasto solo, urla misteriose invocazioni negli enormi spazi della fabbrica vuota. Scopriremo che c’è un traditore, fra i prigionieri. E che forse ci sono altre persone, nascoste in altri anfratti e in altri livelli dell’edificio. E che potrebbe esserci una via d’uscita per l’esterno, sempre che ci sia ancora, un mondo esterno...
Questi gli avvenimenti principali del terzo volume di FactorY, la serie a fumetti scritta da Gianluca Morozzi e disegnata da Michele Petrucci.

Gianluca Morozzi Michele Petrucci

Gianluca Morozzi è nato nel 1971 a Bologna, dove vive. Autore prolifico e estremamente generoso, per Fernandel ha pubblicato la sfilza di titoli che trovate più sotto. Di libri ne ha pubblicati quasi altrettanti per l'editore Guanda, a partire da Blackout (2004) e L'era del porco (2005). Anche se si considera il peggior chitarrista del mondo, suona e ha suonato in diverse cover band locali.
Wikipedia gli dedica una voce piuttosto dettagliata.

Michele Petrucci è nato nel 1973 nelle Marche, dove vive. Ha pubblicato Keires (Innocent Victim, 1999), Sali d’argento (Innocent Victim, 2000) e Numeri (Magic Press, 2003). Ha illustrato i testi del poeta Mario Corticelli (I giochi della morte, Saldapress, 2001), Il vangelo del coyote (Guanda, 2007) su testi di Gianluca Morozzi, e la graphic novel Metauro (Tunué, 2008). I suoi libri a fumetti sono tradotti in Francia e negli Stati Uniti.

Rassegna stampa


► Vuole il lancio pubblicitario che giunti a FactorY3, le trame con cui si è nutrita questa saga inizino a chiarirsi. Almeno questo dovreb­bero fare Gianluca Morozzi e Michele Petrucci, proprietari rispetti­vamente di testi e disegni del marchio in oggetto. In parte il disvelamento avviene, ma è come se qualcuno sussurrasse mentre il mondo urla. Per eccesso di generosità e piacere del racconto (o semplice piacere citazionista?) i chiarimenti si sfaldano dietro l'apparire di altri misteri. Insomma, siamo alla fine della prima stagione e i prigionieri di questa fabbrica labirintica che tanto ricorda il castello di Kafka e l'isola di "Lost" brancolano ancora nel buio, mentre il lettore si lambicca con i troppi possibili indizi. Ma è da ricordare che l'opera dovrebbe completarsi dopo tre stagioni e nove uscite. Quindi, questo accumulare altri colpi di scena (anche se più blandi) come l'arrivo degli zombie, come il dichiarare la presenza di una spia nel gruppo; questo uso ossessivo del cliffhanger sono tutti elementi ancora necessari affinché la trama si sviluppi e giunga, senza affanni, alla seconda stagione e al suo climax. Insomma, ci vuole fede, pazienza e lasciarsi andare alla storia (Sergio Rotino, «Stilos», aprile 2010).

I libri di Gianluca Morozzi pubblicati da Fernandel:

I fumetti di Gianluca Morozzi pubblicati da Fernandel: