Fernandel Scientifica
                                                 

Vittorio Morelli, Repubblicani a Classe Fuori (1944-1956)

Dal contributo al salvataggio della basilica di Sant’Apollinare alle iniziative sociali dell’immediato dopoguerra



Repubblicani a Classe Fuori
Pagine: 80
Isbn: 9788898605095
Formato: cm 14 × 20
Collana: Fernandel Scientifica
Data di pubblicazione: aprile 2014



A settant’anni dalla liberazione di Ravenna la memoria della guerra non cessa di suscitare interesse, suggestioni e riflessioni, spesso riferibili a quelle ricerche che svelano drammi, esperienze e vissuti inediti delle popolazioni locali. È il caso di questo libro che aggiunge contributi originali ai fatti già noti che riguardano il salvataggio della basilica di Sant’Apollinare in Classe, sottolineando l’apporto rilevante fornito da patrioti di fede repubblicana di matrice mazziniana. Sono quegli stessi patrioti che nell’immediato dopoguerra si attiveranno per la rinascita politica, sociale e culturale del paese, e per garantire la messa in opera di istituzioni democratiche dopo la dolorosa vicenda del fascismo. Venne infatti in primo luogo ricostituita, il 9 febbraio 1945, la sezione del Partito Repubblicano di Classe, quindi la costituzione di cooperative di Cultura e Lavoro, a mostrare, nella crescente partecipazione, momenti di impegno materiale e sociale comunitario. Vi emerge, in particolare, il ruolo della Cooperativa Antonio Fratti di Classe, ancor oggi attiva, che ha costituito uno spazio di riferimento importante per la comunità locale.
Presentazione di Sauro Mattarelli



 La casa della Cooperativa Antonio Fratti e della sezione Antonio Fratti del Partito Repubblicano al tempo dell'inaugurazione, 1956

Vittorio Morelli, nato a Ravenna nel 1937, è vissuto a Classe fino al 1963. Ha lavorato in qualità di tecnico di impianti petrolchimici a Ravenna, Ferrara e Porto Torres. A Sassari, dove ora risiede, nel 1978 si è laureato in Scienze politiche e ha coltivato nel tempo impegno, interessi e studi in ambito politico sociale.