Fernandel Scientifica
                                                 

Margherita Molli e Gentile Giusti. Due donne nella Ravenna dei secoli XV e XVI

a cura di Giorgio Orioli e Paola Novara

Margherita Molli e Gentile Giusti
Pagine: 48
Formato: cm 14 × 20
Collana: Fernandel Scientifica
Data di pubblicazione: 1 aprile 2011



«Il giorno 8 maggio 1442, martedì, festa dell’Apparizione dell’arcangelo san Michele sul monte Gargano, era papa Eugenio IV (1431-1447), imperatore Federico III d’Asburgo (1440-1493), signore di Faenza Astorgio II Manfredi (1441-1468), vescovo delle stessa città il servita Francesco Zanelli (1438-1454), e nel castello di Russi, posto circa a metà strada tra Ravenna e Faenza, nasceva ai coniugi Francesco e Giovanna Molli una figlia che al battesimo chiamarono Margherita; celebrò il sacro rito il pievano don Bartolo (prima del 1426-dopo il 1450).
Era stata preceduta da un fratello che portava lo stesso nome del padre e sarebbe stata seguita da un altro cui sarà imposto al sacro fonte il nome di Stefano.
I Molli erano una delle famiglie principali del castello di Russi e fin dal secolo XIV si distinguevano per ricchezza, come giuristi e ambasciatori della comunità. A quale gruppo famigliare appartenesse Giovanna, la madre, non ci è dato sapere, ma pensiamo fosse una Orioli...».