Collana Fernandel
logo
Facebook Twitter Instagram newsletter

Federico Platania, La distanza del cielo. Un atlante beckettiano


La distanza del cielo
Pagine: 128
Isbn: 9788832207286
Collana: Fernandel
Data di pubblicazione: marzo 2021
Leggi le prime pagine


«La voce di Samuel Beckett si sta spegnendo. Per decenni è stata un faro nella notte della condizione umana, ma tra poco smetterà di inviarci i suoi segnali, come le sonde Voyager lanciate tanti anni or sono verso i confini dello spazio conosciuto».
Con queste parole Federico Pacifici, uno dei massimi esperti dell’opera di Samuel Beckett, intende iniziare il suo discorso alla conferenza a cui è stato invitato. Ma il giorno prima del convegno, mentre si trova in visita a Cooldrinagh, la casa di Dublino in cui Samuel Beckett nacque e trascorse la sua infanzia, riceve una telefonata che lo costringe a una partenza improvvisa. Comincia così un viaggio attraverso i principali luoghi beckettiani, un percorso che lo costringerà a fare i conti con alcuni eventi drammatici della sua vita, in primo luogo l’improvvisa scomparsa della figlia, di cui non ha più notizie da anni.
In questo viaggio le vicende di Federico Pacifici si alternano a quelle dello scrittore irlandese, per esempio attraverso l’episodio – che forse è all’origine della poetica beckettiana – in cui da bambino, salito in cima a una collina, chiede a sua madre se il cielo è davvero così lontano e la donna, seccata, gli risponde che il cielo è lontano esattamente quanto sembra.
Un percorso fisico e biografico in cui la vita di Samuel Beckett esce dalle pagine e si intreccia con quella del protagonista, tra vicende familiari, ambizioni letterarie e storie d’amore.

Federico Platania

Federico Platania (Roma, 1971) è l’ideatore e il curatore del sito samuelbeckett.it, dedicato allo scrittore irlandese, divenuto negli anni punto di riferimento per gli appassionati di Beckett in Italia. Dopo aver partecipato a saggi collettivi e aver tenuto interventi su Beckett all’Accademia di Belle Arti di Macerata, all’Accademia di Brera e al San Patrizio Livorno Festival, con quest’opera Platania rielabora la grande quantità di informazioni raccolte negli anni. La distanza del cielo infatti è un romanzo che partendo dalla vita e dall’opera di Samuel Beckett racconta un’intima parabola di risoluzione personale.
Federico Platania ha esordito nel 2006 con Fernandel con la raccolta di racconti Buon lavoro, a cui sono seguiti i romanzi Il primo sangue (2008) e Bambini esclusi (2012) e, nel 2013 per l'editore Gallucci, Il Dio che fa la mia vendetta.
Wikipedia gli dedica una pagina.


I libri di Federico Platania pubblicati da Fernandel